EVENTO 14.15.16-06-2019 Sulla VIA del SALE fra Trekking, Natura, Yoga & Meditazione

11

AYURYOGA 4 e’ lieta di invitarvi a tre giorni immersi nelle bellezze e nella pace dell’appennino Ligure-Pavese sulle orme dei vecchi viandanti, alle origini del vostro vissuto nomade alla ricerca di benessere e sussistenza.

Partenza da Varzi ( PV ) e arrivo a Sori (GE) , dalle montagne al mare, tre giorni di trekking non per principianti ma per esploratori con una buona gamba.. si prevede 7-8 ore di camminata giornaliera con sedute di meditazione e di yoga ad intervalli regolare per distendere la mente e la muscolatura in totale immersione nella natura e nel silenzio.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA a numero limitato, i primi ad annunciarsi saranno i primi a ricevere il modulo di iscrizione. Pernottamenti del venerdì’ sera e del sabato sera in strutture ricettive locali con cena e colazione inclusa… pranzo al sacco in natura. Rientro in treno da Genova la domenica sera verso la stazione di Voghera.

Per info:
www.ayuryoga4.com
T: 333 625 9543

Presentazione del viaggio

Un itinerario che dall’alto della pianura, conduce agli Appennini e quindi al mare, attraverso paesaggi e territori in cui l’uomo ha trovato il modo di adattarsi per vivere e prosperare in un ambiente mutevole e, talvolta, selvaggio. La via del Sale lombarda – eh si, di Via del Sale ne esiste più d’una… – segue tutta la valle Staffora, passando per la val Borbera e la val Boreca; attraversa tre diverse province, Pavia, Alessandria e Piacenza, arriva in val Trebbia e, valicando il monte Antola, raggiunge il mare a Sori.

Camminare lungo questa Via, vi condurrà in una sorta di “viaggio nel tempo”, alla scoperta di territori isolati dal turismo di massa, dove la vita dell’uomo ancora si svolge a un ritmo lento. Il trekking itinerante in compagnia delle Guide Four Seasons, partirà da Varzi, nel cuore dell’Oltrepò Pavese e, passo dopo passo, condurrà in Liguria. Osserverete i vari cambiamenti di paesaggio che si riflettono anche nel mutare delle ricche tradizioni enogastronomiche che, facendo tappa nei borghi che si affacciano lungo l’itinerario, potrete apprezzare.
Il percorso è adatto a escursionisti ben allenati per lo sviluppo chilometrico e i dislivelli importanti che si affrontano giornalmente e che non vanno sottovalutati, mentre le difficoltà tecniche sono assenti.

Programma di viaggio
1° giorno
Varzi
Ritrovo a Varzi. Visita del borgo e introduzione storica, possibilità di prendere un taxi privato per raggiungere la frazione di Castellaro. Partenza a piedi da Castellaro per Capanne di Cosola. Dal Monte Boglielo (1491 m) si segue la linea di crinale che conduce fino a Torriglia. Arrivo in cima al Monte Chiappo (1699 m), punto più alto del percorso e cuore della zona delle quattro provincie: qui convergono i confini tra Pavia, Alessandria e Piacenza e, nelle giornate limpide, si vede il mare. Pranzo al sacco lungo il percorso. Cena e pernottamento presso l’Hotel Capanne di Cosola, dove si apre una vista mozzafiato sulla Val Borbera e la Val Borreca.
Scheda tecnica:
Da Varzi: dislivello: 1500m in salita, 470m in discesa – Lunghezza: 20,5 km – Durata: 8 ore
Da Castellaro: dislivello: 1200m in salita, 470m in discesa – Lunghezza: 14 km – Durata: 6 ore

2° giorno
Capanne di Cosola
Partenza dall’Hotel per un escursione che, tra salite e discese in mezzo a boschi lussureggianti e ampi prati a pascolo – dove la mattina si scorgono facilmente piccoli gruppi di ungulati – conduce in cima al Monte Carmo (1640 m), punto di convergenza fra i confini di Piemonte, Liguria e Emilia-Romagna, e vetta più alta di oggi Da lì si rposegue lungo il crinale verso il Monte Antola (1597 m), passando per Capanne di Carrega, dove ci si può rifornire di acqua e cibo. A sinistra si apre la vista sul Lago del Brugneto, che conduce fino al Rifugio Monte Antola. Da qui, si scende, con ripida discesa, lungo le mulattiere che portano a Torriglia. Pranzo al sacco o presso Capanne di Carrega o Rif. Monte Antola. Cena e pernottamento a Torriglia.
Scheda tecnica:
Dislivello: 750m in salita, 1200m in discesa – Lunghezza: 21,5 km – Durata: 8 ore

3° giorno
Torriglia
Dopo la partenza da Torriglia, seguendo le indicazioni VM (Via del Mare), si raggiunge la cima del M. Lavagnola (1118 m), da cui è possibilerivedere il mare. All’uscita dal paese si incrocia il percorso dell’Alta Via dei Monti Liguri su cui si prosegue fino al Passo della Scoffera. Lungo antiche mulattiere, si raggiunge la località Sant’Alberto, dove si può sostare per il pranzo presso una trattoria. Da qui, si sale verso il Monte Croce dei Fo (975 m) del Monte Bado (911 m.). Dopo un breve tratto su strada asfaltata, si arriva a una splendida terrazza panoramica; da quota 620 m circa della frazione di Recroso, si scende lungo mulattiere acciottolate fino a Sori e al mare.
Scheda tecnica:
Dislivello: 750m in salita, 158m in discesa – Lunghezza: 12 km – Durata: 7 ore

Categorie benessere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close